Poesia dal mondo: in Cina con la poetessa Ho Wu Yin Ching, l'intervista

Scritto da: -

L'incontro con una delle maggiori poetesse cinesi del momento: Ho Wu Yin Ching intervistata a Hong Kong da un'autrice di Cultura 2.0

poesia-cinese-intervista.jpg Immaginate tutti gli autori italiani, tutti insieme.
Adesso immaginate tutti gli autori, scrittori o poeti, che pubblicano in Italia ma che sono stranieri. Poi tutti gli autori stranieri che vengono tradotti dalle nostre case editrici. Ecco, ora moltiplicateli per una cifra stratosferica, e non sarà abbastanza per contare tutti gli scrittori e i poeti del mondo che in Italia non sono conosciuti affatto.

È quello che ho scoperto durante i miei viaggi intorno al mondo, per intervistare i poeti viventi. In Cina, per esempio, ho fatto un incontro particolare con la poetessa Ho Wu Yin Ching. A Hong Kong, davanti a una tazza di frutta e ortaggi.

Ecco un estratto dell’intervista:

“I giovani hanno il denaro come sistema di valori e non capiscono che c’è qualcosa di più interessante della ricchezza materiale: la ricchezza del cuore. Come si fa a essere ricchi nel cuore? Ricercando e inseguendo le cose belle e sviluppando il proprio sistema di bellezza. Quando le ragazze vanno appresso alle borse firmate, ai vestiti alla moda, non si rendono conto che queste cose non hanno mai avuto valore nella loro vita: hanno valore solo per le aziende che le vendono”.

 

Allora forse tutti noi dovremmo chiederci come stiamo vivendo, che cosa ci rende felici, che cosa ci rende soddisfatti. Se scopriamo questo, sappiamo resistere alla corruzione dell’animo, ai soldi, alla sfrenatezza. Non c’è niente di male nel divertirsi, ma il divertimento è superficiale. Se il piacere è profondo, se la gioia è profonda, questo può diventare poesia nelle nostre vite“.

Dal momento che non esiste una copia in italiano di questa poesia, Viavai di Ho Wu Yin Ching, l’ho tradotta io:

Nei pomeriggi tranquilli ci sono sempre piccoli suoni strani
Foglie messe a essiccare, tè versato
tazze di porcellana cinese e piattini che fremono
Qualche spazio viene in essere, cambia forma
Persone passate e cose che si erano perse
Vengono improvvisamente dette
Poi qualcuno si alza in piedi
Per lavorare, leggere, o partire
Chiudendo la porta dolcemente
I venti si gonfiano sulle sottili tende della finestra
Là fuori, i colori di stagione
E gli alberi migrano

Per il reportage completo visitare il sito del progetto Viagginversi.

LINK UTILI

Autori stranieri cercasi

Gunter Grass VS Israele: nella poesia per la pace un incidente diplomatico in versi

Google minaccia Pechino: principi morali o business?

I rapporti tra Israele e la Cina

Cina. Sulla sparizione del blogger Yang Hengjun

Governo Monti: i rapporti con la Cina dopo l’incontro con Wen Jiabao

Titanic 3D 2012 uscita Italia: Cina censura il seno di Kate Winslet perchè “troppo realistico”

F1 Cina 2012: la griglia di partenza completa del Gran Premio di Shanghai

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 3 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cultura.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano