E' morto Antonio Tabucchi: omaggio al grande autore di Sostiene Pereira

Scritto da: -

E' morto di cancro Antonio Tabucchi, il più grande esperto e traduttore di Fernando Pessoa e straordinaria personalità culturale in Europa

antonio-tabucchi-morto.jpgLa vita non si racconta, te l’ho già detto, la vita si vive, e mentre la vivi è già persa, è scappata“.

E’ morto oggi nella sua casa a Lisbona Antonio Tabucchi, a 68 anni. Da tempo lo scrittore era malato di cancro.

L’autore di Sostiene Pereira, innamorato del Portogallo e di Pessoa, ha costellato il panorama culturale italiano di bei libri e straordinarie traduzioni, nonché di lezioni universitarie memorabili.

I suoi libri infatti sono stati tradotti in oltre quaranta lingue e alcuni dei suoi romanzi sono diventati film (italiani e stranieri) e spettacoli teatrali. Ha vinto il Pen Club Italiano, il Premio Campiello, il Premio Viareggio-Repaci, il Prix Medicis Etranger, il Prix Europèen de la Litterature e il Prix Mediterranee in Francia; l’Aristeion in Grecia; il Nossack dell’Accademia Leibniz in Germania; l’Europaischer Staatspreis in Austria; il Premio Hidalgo e il premio per la libertà di opinione Francisco Cerecedo in Spagna.

Oltre ad aver collaborato con quotidiani e riviste sia in Italia che all’estero, essere stato professore all’Università di Siena, alBard College di New York, alla Ecole de Hautes Etudes e Collège de France di Parigi, è stato candidato al Nobel per la letteratura.

Sostiene Pereira di averlo conosciuto in un giorno d’estate. Una magnifica giornata d’estate, soleggiata e ventilata, e Lisbona sfavillava. Pare che Pereira stesse in redazione, non sapeva che fare, il direttore era in ferie, lui si trovava nell’imbarazzo di mettere su la pagina culturale, perché il “Lisboa” aveva ormai una pagina culturale, e l’avevano affidata a lui. E lui, Pereira, rifletteva sulla morte.

Insomma, Tabucchi non era solo il più grande esperto e traduttore di Fernando Pessoa. E’ morto uno dei massimi personaggi della cultura italiana contemporanea (foto: Infophoto).

La vita non è in ordine alfabetico come credete voi. Appare… un po’ qua e un po’ là, come meglio crede, sono briciole, il problema è raccoglierle dopo, è un mucchietto di sabbia, e qual è il granello che sostiene l’altro? A volte quello che sta sul cocuzzolo e sembra sorretto da tutto il mucchietto, è proprio lui che tiene insieme tutti gli altri, perché quel mucchietto non ubbidisce alle leggi della fisica, togli il granello che credevi non sorreggesse niente e crolla tutto, la sabbia scivola, si appiattisce e non ti resta altro che farci ghirigori col dito, degli andirivieni, sentieri che non portano da nessuna parte, e dai e dai, stai lì a tracciare andirivieni, ma dove sarà quel benedetto granello che teneva tutto insieme… e poi un giorno il dito si ferma da sé, non ce la fa più a fare ghirigori, sulla sabbia c’è un tracciato strano, un disegno senza logica e senza costrutto, e ti viene un sospetto, che il senso di tutta quella roba lì erano i ghirigori.

LINK UTILI

Capitali della cultura 2012: Guimarães, il Portogallo da scoprire

Eventi d’estate a Lisbona

Crisi, in Portogallo il sabato ridiventa giorno lavorativo

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
  • nickname Commento numero 1 su E' morto Antonio Tabucchi: omaggio al grande autore di Sostiene Pereira

    Posted by:

    La Jules Maidoff Gallery nel Palazzo Maidoff, Via Sant’Egidio 14, Firenze, presenta: “Sonhos e Imaginação / Racconti con Figure” Omaggio a António Tabucchi Stampe di MATRIZ, una cooperative di stampe di Portogallo: Acácio de Carvalho, Céu Costa, Mami Higuchi, Júlia Pintão & Ricardo Da Silva     21 maggio – 10 giugno 2012 Inaugurazione: Lunedì 21 maggio alle ore 18:30 I membri ed i loro rispettivi lavori in mostra presso il Palazzo Jules Maidoff for the Visual Arts della SACI sono come un gruppo di amici in visita ad una vecchia conoscenza ispiratrice, che ha giocato un ruolo molto importante nelle loro vite. Jules Maidoff è un Membro Onorario del Matriz sin dal 2006. Sia Jules Maidoff che Mary Beckinsale hanno regalato, sin dal primo momento, un\'enorme spontaneità alle nostre attività. La mostra Sonhos e Imaginação/ Racconti con Figure presenta una collezione di lavori che sono il risultato di progetti individuali di un gruppo di artisti capaci di rispettare e sostenere le proprie differenze, uniti come sono dallo stesso amore per la stampa d\'arte. Il titolo italiano, Racconti con Figure, non è una traduzione del titolo portoghese, ma è simile per significato, un modo quasi ambiguo di rendere omaggio al toscano d\'origine António Tabucchi. Un\'amante dell\'eredità di Pessoa, Tabucchi è divenuto una figura rispettata sia come insegnante che come studioso del grande poeta portoghese. Come scrittore, i suoi romanzi e le sue poesie hanno deliziato i lettori grazie alla loro delicatezza ed al loro modo speciale di lasciare qualcosa d\'inspiegato, così come la sua malinconia e l\'atmosfera oscura con cui parla della vita e delle emozioni. L\'amore di Tabucchi per le arti visive è trasmesso in modo esplicito nel suo libro Racconti con Figure: Spesso la pittura ha mosso la mia penna. Se in un lontano pomeriggio del 1970 non fossi entrato al Prado e non fossi rimasto prigioniero davanti a Las Meninas di Velazquez, incapace di uscire dalla sala fino alla chiusura del museo, non avrei mai scritto \'II gioco del rovescio\'.   La Galleria MAIDOFF è aperta dal lunedì al venerdì ore 9-19, ingresso gratuito.              Jules Maidoff Gallery - SACI Via Sant\'Antonino, 11 Firenze www.saci-florence.edu gallery@saci-florence.edu Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Cultura.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano