Pushkin Brera: la mostra a "singhiozzo" che fa infuriare i visitatori

Scritto da: -

La rassegna milanese "Brera incontra il Pushkin. Collezionismo russo tra Renoir e Matisse" è rimasta chiusa o con aperture a "singhiozzo" a causa della mancanza di fondi per pagare i custodi. Non sono mancate le polemiche dei visitatori.

immagine_compositam_1.jpg

Una mostra che apre ai visitatori a “singhiozzo” a causa della mancanza dei fondi necessari per pagare in custodi: stiamo parlando dell’esposizione “Brera incontra il Pushkin. Collezionismo russo tra Renoir e Matisse” ospitata in questi giorni alla Pinacoteca di Brera.

Una rassegna che, nonostante le prenotazioni e i biglietti prepagati, è rimasta chiusa ieri e il 7 dicembre, giorni decisamente cruciali per le visite dal momento in cui molti avrebbero approfittato volentieri della visita visti i giorni di festa del Ponte dell’Immacolata.

Giorni di completa chiusura alternati a giorni di apertura a “singhiozzo” (mezza giornata per andare incontro a coloro i quali avevano già acquistato il biglietto d’ingresso). E sembra proprio che la Pinacoteca non aprirà i battenti nemmeno domani e domenica.

La causa di questa chiusura, che non ha mancato di scatenare polemiche e contrarietà tra i cittadini interessati alla mostra, è la mancanza di fondi necessari a pagare i 21 custodi della Pinacoteca e i 6 dell’esposizione di Brera.

Non è solo la rassegna dedicata al Pushkin, però, a subire questo disagio. Anche Roma sembra essere interessata dallo stesso tipo di problema.

Leggiamo infatti su Repubblica: “La stessa cosa sta avvenendo a Roma alla Galleria Borghese. La mostra ‘I Borghese e l’Antico’, dedicata a importanti capolavori dell’arte antica, 60 opere provenienti dal Louvre (ma in origine facenti parte proprio della collezione Borghese e poi vendute ai francesi alla metà dell’Ottocento), si è inaugurata il 6, il giorno dopo era chiusa, ieri è stata aperta a singhiozzo, oggi il personale sarà in assemblea ed è a rischio l’apertura nel weekend“.

Nel frattempo, in attesa di veder sbloccata la situazione difficile, visto il braccio di ferro tra i Beni Culturali e l’associazione Mondo Mostre che ha portato la rassegna a Milano, sembra che i biglietti possano essere rimborsati.

In mancanza di risposte sul come e il quando, ieri non sono mancate le proteste dei visitatori di fronte all’ingresso di Brera.

LINK UTILI:

Mostre Roma: la retrospettiva “Mondrian. L’armonia perfetta” al Vittoriano

Mostre Milano: i capolavori di Georges de La Tour a Palazzo Marino

Mostre Milano 2012: la collettiva “Pelle di donna” alla Triennale

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!