Giornata del Fai di Primavera: il patrimonio storico e culturale italiano a portata di tutti

Scritto da: -

Schermata 2011-03-24 a 21.59.00.png

La primavera è arrivata e con essa anche la Giornata FAI di Primavera, l’appuntamento giunto alla sua 19esima edizione che fino ad oggi ha mobilitato oltre 6 milioni di persone.

Sabato 26 e domenica 27 marzo sarà possibile visitare 660 beni del patrimonio storico e culturale italiano in 260 località diverse distribuite in tutte le regioni.

Inoltre, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, il FAI ha preparato un percorso speciale di “150 luoghi per 150 anni”, manifestazione inserita nelle celebrazioni ufficiali della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Tutte le visite della Giornata FAI di Primavera sono a contributo libero e sarà possibile iscriversi al FAI in ciascun bene aperto. Tutti coloro che, con l’iscrizione o con un’offerta, contribuiranno concretamente riceveranno un distintivo con il logo della Fondazione.

Ai soci già iscritti e a coloro che si iscriverà durante la Giornata sono stati dedicati 22 beni con ingresso esclusivo e numerose iniziative speciali.

Visto il successo delle visite guidate per stranieri sperimentate dal 2008, quest’anno il progetto “Arte. Un ponte tra culture”, reso possibile da Agema Corporation, coinvolgerà ben 36 città.

Sono inoltre previste passeggiate, escursioni in bicicletta e a piedi; inoltre circa il 40% dei beni aperti sono fruibili da persone con disabilità fisica.

Per tutte le altre informazioni, cliccate qui.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!